Papaveri, papere e scontrini

Domenica mattina. Ilpadredifamiglia va al supermercato. Tommaso carrellato conduce le danze, girando ogni tanto su se stesso come la stazione spaziale di 2001: Odissea nello spazio. Qui non si fa retorica, si fa la spesa, e ilpadredifamiglia vorrebbe innanzitutto spiegare il quando e il come. Quando: nei giorni di validità dei buoni sconto. Come: buttando l’occhio, il naso e la mano a tutte le offerte possibili. Alla fine, scontrino lungo quaranta centimetri e 74, 63 euro di spesa, ridotti di 10 per l’utilizzo di due buoni sconto. Quanto durerà questa spesa? Meno di una settimana. Ma ilpadredifamiglia si consola: non ha ancora speso tutti gli 80 euro.

spesa

Advertisements

2 thoughts on “Papaveri, papere e scontrini

  1. Mentore Siesto ha detto:

    C’è una certa differenza tra fare la spesa per se stessi da soli (come riportato dalla Picierno) e fare la spesa per una famiglia. Specie in presenza di bambini piccoli. Direi che certe cose, quando uno ha le orecchie aperte, si fanno notare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: